Malattie Infettive

La Visita Infettivologica è una prestazione sanitaria finalizzata a prevenire, escludere, diagnosticare e curare le patologie infettive come tubercolosi, malattie a trasmissione sessuale, infezioni ricorrenti o recidivanti.

Malattie Infettive

La Visita Infettivologica è una prestazione sanitaria finalizzata a prevenire, escludere, diagnosticare e curare le patologie infettive come tubercolosi, malattie a trasmissione sessuale, infezioni ricorrenti o recidivanti.

Di cosa si occupa la Malattie Infettive

Le malattie infettive sono delle patologie causate da batteri, virus, parassiti e funghi, ovvero microrganismi che possono provenire sia dall’esterno (infezione esogena) che dal nostro organismo (infezione endogena).

Secondo gli esperti le malattie infettive e parassitarie rappresentano la nona causa di decesso in Italia e sono in notevole aumento.
Spesso ci si rivolge ad un Infettivologo quando si manifestano sintomi piuttosto comuni e facilmente riconducibili a una infezione, come eruzioni cutanee associate a febbre che si manifestano in seguito a viaggi in paesi tropicali, oppure temperature corporee insolitamente alte, che persistono da diverse settimane e che sono di origine sconosciuta. Purtroppo capita sempre più spesso che le persone trascurino i sintomi di un’infezione in quanto sopportabili, e non compromettendo la qualità della vita quotidiana, vengono sottovalutati al punto da far diventare l’infezione una malattia cronica oppure, nei casi più gravi coinvolgere l’intero organismo e compromettere lo stato di salute generale (sepsi, batteriemia, setticopiemia).

La Visita Infettivologica presso il poliambulatorio Scudosanitas di Roma è consigliata quando:

  • Il paziente deve intraprendere un viaggio in un Paese tropicale o quando in seguito ad esso inizia a sviluppare febbre molto alta e anomala;
  • il paziente per indicazione del medico curante, oppure di sua spontanea volontà, ha bisogno di escludere o diagnosticare la presenza di patologie come la mononucleosi, l’epatite, l’HIV e altri infezioni che possono riguardare la cute, le vie urinarie e l’apparato gastro-intestinale.
  • Il paziente è un soggetto fragile (trapiantato, affetto da malattie tumorali o deficit immunologici, etc.) e tende a sviluppare infezioni recidivanti e ricorrenti.
  • Il paziente ha contratto il Coronavirus e nonostante sia guarito continua ad avere sintomi e disturbi persistenti (Long Covid).
  • Il Medico di Base ha diagnosticato la presenza di una malattia infettiva, come l’influenza o la polmonite, ma il paziente non risponde correttamente alle terapie antibiotiche.
  • I classici esami di routine non permettono al medico curante di individuare una precisa causa anche se il paziente in questione è sintomatico.

Che cos’è e a cosa serve la visita Infettivologica?

La Visita Infettivologica svolta presso Scudosanitas è una prestazione sanitaria finalizzata a prevenire, escludere, diagnosticare e curare le patologie infettive come tubercolosi, malattie a trasmissione sessuale, infezioni ricorrenti o recidivanti. Il medico infettivologo si occupa delle malattie a diffusione tropicale, di epidemie e di pandemie (vaccinazioni). Di conseguenza, questa prestazione risiede anche in valutazione medica che serve come profilassi per evitare di contrarre una malattia infettiva. A tal proposito è fondamentale per esempio, che chiunque prima di intraprendere un viaggio in un Paese tropicale si sottoponga alle vaccinazioni opportune indicate (sia obbligatorie che consigliate) nel corso della visita. In questa stagione di Covid è utile per evitare i contagi, per comprendere i comportamenti da adottare in ambito familiare e sociale ma soprattutto è una prestazione a cui dovrebbero sottoporsi tutti i pazienti guariti dall’infezione di Covid, che continuano a presentare disturbi persistenti (Long Covid). E’ una prestazione necessaria anche per coloro che sono predisposti al contagio di malattie infettive (soggetti fragili come i trapiantati, affetti da malattie tumorali o deficit immunologici, etc.).

Come si svolge la visita Infettivologica?

La visita specialistica infettivologica inizia con l’anamnesi del paziente, con la valutazione del suo stile di vita, delle malattie pregresse o in corso, dell’assunzione o meno di certi farmaci, degli interventi a cui si è sottoposto in passato, dei recenti viaggi effettuati all’estero, degli ipotetici contatti con persone infette e contagiose. L’anamnesi del paziente è fondamentale per raccogliere quante più informazioni possibili e utili al fine di comprendere la natura dei disturbi (come tosse, febbre, disturbi ad urinare o eruzioni cutanee) oppure l’eventuale predisposizione ad una infezione. Successivamente lo specialista sottopone il paziente ad un esame obiettivo, con l’auscultazione di polmoni e cuore e con la palpazione dell’addome e dei linfonodi.
In considerazione del motivo per cui il paziente si è rivolto all’Infettivologo di Scudosanitas e agli esami svolti in precedenza, la visita terminerà in un modo piuttosto che in un altro. Per esempio il paziente potrebbe non avere nessun disturbo o sintomo, ma dovendo intraprendere nel breve/ lungo termine un viaggio in Nazioni a rischio per certe malattie infettive, l’infettivologo ha per lui una funzione di consulente che gli fornisce indicazioni precise e dettagliate sulle profilassi da adottare prima del viaggio. La situazione sarà molto diversa, invece, nel caso in cui lo Specialista sospetti un’infezione, per esempio la polmonite, sulla base della sitomatologia, dei risultati dell’esame obiettivo e dei fattori di rischio della persona. Di conseguenza in questo caso l’Infettivologo potrebbe prescrivere al paziente una radiografia al torace, ovvero un esame diagnostico strumentale che lo aiuterà a confermare o meno la diagnosi di polmonite.
Le infezioni possono essere causate potenzialmente da tantissimi microrganismi, di conseguenza una loro diagnosi deve essere sempre associata ad un’analisi di laboratorio, a colture batteriologiche, a test sierologici o ad ecografie specifiche, per identificare il batterio, virus, parassita o fungo specifico che l’ha causata. Una volta identificato il microrganismo, l’Infettivologo, se necessario, richiede dei test di sensibilità, ovvero delle analisi per comprendere e stabilire la cura farmacologica più idonea ed efficace al suo trattamento. Successivamente provvede a monitorare l’andamento del quadro clinico modificando, qualora fosse necessario, le combinazioni dei principi attivi.

Visita di Malattie Infettive: norme di preparazione e controindicazioni

Non sono previste preparazioni particolari a cui attenersi prima di sottoporsi a questa visita e non è una prestazione invasiva, quindi non comporta alcun tipo di controindicazione. Il nostro Infettivologo consiglia di portare con sè eventuali esami medici effettuati in precedenza e un elenco di farmaci assunti abitualmente con le relative posologie.

Quanto dura la visita Infettivologica?

Solitamente il tempo impiegato per svolgere questa prestazione è 30 minuti. 

Prestazioni eseguite in Malattie Infettive

  • VISITA SPECIALISTICA

I nostri medici

VR
Dott. Vincenzo Russo
Specialista in Medicina Interna, Malattie Infettive, Ecografia Diagnostica ed Interventistica

Come prenotare una visita

Presso il Poliambulatorio Scudosanitas è possibile effettuare una visita infettivologica tramite diverse modalità di accesso:

Privatamente
Convenzioni con Fondi Sanitari, Casse Mutua e Compagnie Assicurative

Domande frequenti

Come nascono le infezioni?
Le infezioni nascono quando un microrganismo infettivo patogeno (batterio, virus, fungo o protozoo), proveniente dall’ambiente esterno, entra nel nostro organismo, oppure possono nascere anche a causa di un germe presente normalmente nel nostro organismo (microrganismi commensali) che da innocuo diventa estremamente pericoloso e provoca l’insorgere di un’infezione.

Come si sviluppano le infezioni nel nostro organismo?
Il nostro organismo entra in contatto quotidianamente e costantemente con microrganismi patogeni, debellati immediatamente dalle difese del nostro sistema immunitario, però alcuni di essi potrebbero riuscire a sopravvivere in uno stato di latenza senza recare danni al nostro organismo (infezione subclinica), oppure potrebbero avere un periodo di incubazione, in seguito al quale tendono a moltiplicarsi causando un’infezione acuta, rapidamente progressiva oppure cronica. Nei casi più gravi le infezioni possono diffondersi in tutto il nostro corpo, andando a compromettere lo stato di salute generale, questa circostanza viene determinata generalmente dalla sepsi, con la quale il batterio circola e si moltiplica nel torrente circolatorio. In altri casi i microrganismi possono attraversare la barriera ematoencefalica e provocare meningiti acute.

Come si trasmettono le infezioni?
La maggior parte delle infezioni vengono trasmesse da persona a persona ma possono essere anche trasmesse da animali o ambienti infetti. Per esempio, in ambito ospedaliero è molto facile sviluppare un’infezione a causa dei batteri presenti e delle condizioni di salute delle persone spesso fragili con un debole sistema immunitario. Da ricordare inoltre che i batteri che si trovano negli ospedali sono spesso multiresistenti agli antibiotici perché selezionati dall’uso degli stessi antibiotici, determinando infezioni molto difficili da curare (infezioni nosocomiali).
La trasmissione delle infezioni può avvenire in diversi modi:

  • Infezione da contatto indiretto: trasmessa da insetti o da germi presenti nell’aria, nell’acqua, negli alimenti o nella saliva.
  • Infezione da contatto diretto: rapporti sessuali, ferite contaminate, morsi o sangue infetto.
  • Infezione da trasmissione congenita: la madre trasmette l’infezione al feto attraverso la placenta.

Come si prevengono le infezioni?
Nel controllo delle infezioni la prevenzione ha un ruolo primario, per esempio i vaccini sono l’arma più potente contro virus e batteri, molti dei quali difficilmente possono essere debellati con la terapia. Si riduce notevolmente la comparsa di malattie infettive anche adottando comportamenti e stili di vita corretti, ad esempio lavandosi accuratamente le mani e sottoponendosi alle profilassi necessarie ed indispensabili prima di visitare Paesi Tropicali o altamente a rischio di malattie infettive.

Devi effettuare una visita internistica a Roma?
Prenota la visita con il Dott. Vincenzo Russo presso il Poliambulatorio Scudosanitas.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Lasciaci i tuoi dati e ponici le tue domande, il nostro team si metterà al più presto in contatto con te.


    Le storie dei nostri pazienti

    36 anni | Londra
    Abito all’estero da 7 anni ma ogni anno torno a Roma per fare il check-up di controllo a Scudosanitas. Tutti i controlli vengono eseguiti in una sola mattinata, il personale è gentile, cortese e comprensivo, i medici scrupolosissimi ed empatici. Così come di grande soddisfazione è la rapidità nei… Leggi tutto
    53 anni | Roma
    Io e la mia famiglia siamo clienti fedeli di Scudosanitas da diversi anni, in nessun Poliambulatorio mi è mai capitato di sentirmi a casa. Nonostante le difficoltà e le criticità degli ultimi due anni, legate al Covid, la struttura è riuscita a mantenere un livello di eccellenza e di… Leggi tutto
    48 anni | Roma
    Ringrazio infinitamente la struttura e tutti i medici che hanno risolto le problematiche di salute di mio marito. Da due anni non venivamo a capo da una situazione che stava compromettendo la sua salute nonchè la nostra armonia. Ci siamo affidati e abbiamo fatto bene, è stato diagnosticato il… Leggi tutto